Biaggini Frigoriferi
I professionisti del freddo per un freddo professionale

News

Giovedì 21 dicembre 2017
DONAZIONE GRRENHOPE


Una donazione a Greenhope in onore di Gabriele Valentini
L'uomo ha perso la vita il 19 marzo dello scorso anno in un incidente in bicicletta tra Brissago e Cannobio. La Biaggini Sa per cui lavorava ha deciso di ricordarlo così

Sono passati quasi due anni dall'incidente in cui ha perso la vita Gabriele Valentini, classe 1968, precipitato nel Lago Maggiore poche decine di metri a sud della dogana di Madonna di Ponte, tra Brissago e Cannobio. Era il 19 marzo del 2016. La Biaggini Sa, la ditta di Cadenazzo per cui Valentini aveva lavorato per quasi 30 anni, ha deciso di fare una donazione in suo onore.
Questa sera Michele Biaggini ha consegnato un assegno di 20'000 franchi a Luca Cereghetti, presidente della fondazione Greenhope. Un gesto per ricordare l’amico e collega scomparso in un tragico incidente. La ditta si è rivolta a Silvana, moglie di Gabriele, per decidere a chi indirizzare la somma. «Volevo qualcosa che c’entrasse con i bambini, i ragazzi e lo sport. Io e Gabriele conoscevamo già il presidente e l’attività della fondazione, che mio marito sosteneva. È stato semplice trovare la soluzione ideale», ci ha spiegato.
La fondazione Greenhope unisce gli sportivi nella lotta contro il cancro infantile. «Conoscevo personalmente Gabriele - ci spiega Luca Cereghetti, presidente della fondazione -. Abbiamo fatto molte gare in bici insieme. Quella della Biaggini Sa è una donazione importante. Che verrà utilizzata per organizzare degli eventi per i bambini malati e le loro famiglie».
È proprio questo lo scopo: «I fondi destinati alla ricerca sono molti - continua Silvana Valentini -. Greenhope invece pensa a fare vivere alle famiglie dei momenti di normalità e intrattenimento legati allo sport, che per mio marito era molto importante».
Gabriele Valentini era un ciclista di talento, che poteva vantare ottimi risultati in gare amatoriali di rilievo come il Gianetti Day e la Maratona delle Dolomiti. Un grande appassionato di bici che ha perso fatalmente la vita proprio mentre si trovava in sella alla sua due ruote, precipitando nel lago dopo essere finito contro la barriera a seguito dello scoppio del copertone.«20’000 franchi è una cifra importante - conclude Luca Cereghetti -. Tra le dieci donazioni più cospicue mai ricevute. Sono cose che non capitano tutti i giorni. Vorremmo distribuirla nel tempo, magari organizzando un grande evento per i bambini per tre o quattro anni. In questo modo è più facile anche far passare il messaggio del sostegno concreto dato alla fondazione».

 La vedova di Gabriele Valentini si augura di poter essere in prima linea: «Mi piacerebbe molto partecipare agli eventi che verranno organizzati grazie a questa donazione. Se c’è bisogno, io sarò volentieri a disposizione».

News